M-Yachts

ISOLE PELAGIE

Seleziona uno degli itinerari delle Isole Pelagie:


 Pantelleria  Linosa  Lampedusa

PANTELLERIA



Pantelleria si trova quasi al centro del Canale di Sicilia, a 120 chilometri dalla costa siciliana e a 80 da quella tunisina.
Per raggiungere l'isola bisogna percorrere circa 66 miglia di mare aperto, tenendo presente le limitazioni all'ormeggio nei porti e il regime in prevalenza ventoso a cui è esposta l'isola, ideale per la navigazione a vela ma che allo stesso tempo richiede prudenza.

Il porto principale si trova dinanzi al capoluogo ed è costituito dal Porto Vecchio e dal Porto Nuovo, entrambi adiacenti, quest'ultimo in attesa del completamento dei lavori di ampliamento del molo. Gli yacht possono ormeggiare sul lato Nord-est del porto, vicino al distributore di carburante.
Prestare la massima attenzione ai massi affioranti dell'antico molo cartaginese.

Il Porto Vecchio, al contrario del Porto Nuovo, è poco ridossato con venti da Nord e Nord-ovest, che formano una forta risacca all'interno e uno sbarramento all'uscita. In alternativa si può optare per il porticciolo di Scauri, sulla costa occidentale, o per le cale di Levante e di Tramontana.

Pantelleria è un'isola di origine vulcanica e rinomata per le coste scoscese che formano favolose insenature (da non perdere la lavica Cala dei Cinque Denti). Oltre alle attrattive del mare, Pantelleria offre anche ai visitatori l'opportunità termali: le favere, ossia emanazioni di vapore sulfureo a cielo aperto, i bagni asciutti, saune naturali in grotta, le acque calde, sorgenti termali tiepide o quasi bollenti e ricche di sali minerali.

Nelle concavità di antichi cantieri, detti Cuddìe, si coltivano i vigneti da cui si ricavano i prelibati moscati locali.
Costituisce una grande attrattiva il lago chiamato Specchio di Venere, le cui acque sono dolci solo tecnicamente in realtà sono così amare e sulfuree da non permettere la soppravivenza di alcuna specie ittica.
La fonte più calda si trova in una grotta a Nicà che è raggiungibile solo in barca, dove gli isolani ci fanno cuocere i polpi appena pescati.

Gli scorci più suggestivi sono quelli della costa meridionale, ma per decidere dove fare il ancorarsi per fare il bagno bisogna tener conto anche del vento. Con maestrale, tramontana o vento di levante la zona più riparata è Punta Tre Pietre, se cè scirocco è preferibile fermarsi a Cala Cinque Denti. Per sfuggire ai venti di nord ovest si consiglia di ripararsi a Cala Levante, mentre Cala Tramontana offre riparo dai venti di sud-est.

Informazioni utili:
Autorità Marittima: tel. 0923.911027
Acqua: Sì
Elettricità. Sì
Carburante: Sì


 torna al menù degli itinerari

LINOSA



Linosa si trova a 65 miglia più a sud di Pantelleria
A Linosa non ci sono porti, si potrà approdare allo Scalo Vecchio a sud; con tempo buono si può trascorrere qualche giorno ancorando nella caldera di un vecchio vulcano, nota come Cala Pozzolana di Ponente, circondata da uno scenario di rocce gialle e rosse, sicuro rifugio con venti di Grecale e Scirocco.

Con venti da Sud conviene invece ridossarsi a Cala Manarazzo, a nord, che offre un moletto con fondali di 5 metri.
Si consiglia di fare una nuotata sottocosta nei pressi del faro, dove si aprono una serie di piscine naturali in mezzo alla lava nera.

Informazioni utili:
Autorità Marittima: tel. 0922.972041
Acqua: No
Elettricità: No
Carburante: No


 torna al menù degli itinerari

LAMPEDUSA


24 miglia separano l'isola di Lampedusa da Linosa.
La costa settentrionale dell'isola è disabitata in quanto si trova a picco sul mare, mentre quella meridionale è più sabbiosa e degradante.
A Lampedusa si potrà ormaggiare nel porto che presenta tre anse: due sono occupate dai pescherecci e dal traffico commerciale, mentre per le imbarcazioni da diporto sono disponibili una ventina di posti alle due estremità di Cala Salina.

L' acqua è scarsa, ci sono due distributori di carburante e nell'isola si trovano negozi di attrezzatura nautica ben forniti e supermercati per fare rifornimento di cambusa prima di affrontare la rotta di ritorno.
Cala Pisana è chiusa al traffico da diporto e la zona di mare intorno all'isola dei Conigli, che costituisce una riserva naturale dove è vietata la sosta, il transito e qualsiasi attività ad eslusione della balneazione.

Sulla rotta di ritorno verso la Sicilia si consiglia di fermarsi qualche giorno nell'isola di Malta, ben fornita di servizi e prodotti sulla nautica, e visitare anche gli isolotti di Gozo e Comino.

Informazioni utili:
Autorità Marittima: 0922.970141
Acqua: Sì, anche se è scarsa.
Elettricità: Sì
Carburante: Sì, due distributori a Cala Palma e a Cala Salina.

DISTANZE IN MIGLIA
Trapani-Levanzo 8
Levanzo-Favignana 3
Favignana-Marettimo 10
Marettimo-Pantelleria 66
Pantelleria-Linosa 65
Linosa-Lampedusa 24


 torna al menù degli itinerari

 

M-YACHTS - Yacht Charter
Marina Cala Galera, 36
58018 Porto Ercole (Gr) - Italy
Tel. (+39) 0564 834232 - Fax (+39) 0564 837575

facebook

Links: This site is registered with Yachts.com and Yacht Charters.com | OK Viaggi>>> Turismo, vacanze, hotel, voli
Partita iva: 02434800732